LABORATORIO EQUESTRE

Una nuova visione degli sport equestri in Italia

Finalità del progetto

Obiettivo primario del progetto è rendere disponibile uno spazio aperto a tutti dove poter esprimere il proprio parere, il proprio assenso o dissenso, porre problematiche o soluzioni, insomma qualsiasi contributo per la crescita ed il bene del mondo Equestre in Italia.

E' Successo anche questo !

Non ci sono Cosa è Successo

Editoriale della Settimana

Elezione Rappresentanza Comitati Organizzatori

Il prossimo 13 gennaio un'importante associazione come quella dei Comitati Organizzatori elegge il proprio organismo di rappresentanza.


Credo che sia un avvenimento importante per contribuire alla crescita ed innovamento della FISE (volutamente

Leggi Tutto

Bacheca Ultimi Post

Post del : 17/06/2014 22:39:52 postato da : Salvatore Sau

Il pensiero sportivo del lunedi n.2-a------------Si e appena concluso, con successo,il concorso ippico 5* presso Cassia Antica C:C;dove era prevista un tappa "progetto Giovan i"Finalmente una nobile iniziativa che ha visto una patecipazione ordinata e disciplinata,svolta a dimostrare lo "Stile",ovvero l'insieme di due soggetti ,cavallo e cavaliere,che svolgono un percorso tecnicamente elevato,con un parco ostacoli, degno di un" campionato mondiale", cioe' selettivo",difficile". La struttura, delle piu complete d'Italia,e' stata sicuramente all altezza del compito,nonostante le avverse condizioni meteorologiche.Infatti in tre giorni di gara sono partiti circa 1200 cavalli ,senza aver segnalato disfunzioni di rilievo o altro.Il tecnico preposto per la valutazione del Progetto Giovani Sig Duccio Bartalucci.ha minuziosamente controllato ostacolo per ostacolo,distanze,altezze effettive,difficolta' varie e svolgimento del percorso,creando un vero e propio esame di equitazione ,auspicabile inserimento nei passaggi di autorizzazione a montare.Queste iniziative ,peraltro molto seguite nel nord Italia,non e piaciuta a qualche istruttore,forse troppo ascoltato,adducendo l'inutilita'e la perdita di tempo ed il costo eccessivo sostenuto.Ecco come si creano 140 eliminazion i ai campiolnati laziali.E' propio vero;quando manca la cultura approfondita,e' difficile l'evoluzione sistematica.


Post del : 17/06/2014 20:57:02 postato da : salvatore sau

Il pensiero sportivo del lunedi n. 2.-----Continuiamo a parlare della figura dell istruttore in cui l allievo si affida alla sua generosita e sensibilta umana,per trovare il suo abitat ideale.Dopo i genitori,gli insegnanti della scuola ,l'altro punto di riferimento l'allievo lo ricerca nel suo istruttore perche' con l'istruttore si crea un rapporto di piacere in quanto a scegliere quello sport e stato lui ossia l'allievo.Questo elemento impone all'istruttore una responsabilita non solo tecnica ma umana il cui comportamento potra' influire sulla crescita e sulla formazione dell 'allievo in senso positivo che negativo.Quando si esegue una lezione di equitazione o quando comunque l'istruttore" sale in cattedra " ,l'aspetto tecnico si pone in secondo posto favorendo quello educativo ,disciplinato da un rapporto di fiducia e di serenita'. E chiare che per l'istruttore questo e lavoro per il quale deve essere remunerato, ma questo non deve essere il motore portante della sua attivita'.Se ad un allievo in difficolta' serve una particolare attenzione ,magari per motivi piscologici ,l'istruttore e obbligato a offrire un impegno supplementare ,che appaghera' poi la propia soddisfazione da Istruttore senza pensare di mollargli comunque un cavallo rendendolo falsamente felice.Per l'allievo la felicita, la sentira' quando avra' eseguito un bel percorso perche' e bello, e perche e ben preparato,e magari con un bel N E T T OOOOOOOO


Post del : 15/05/2014 20:49:28 postato da : Pasquino

Cari Lettori Dopo alcuni mesi di attenta osservazione di ciò che mi accadeva intorno ho incominciato a pormi alcune domande alle quali sicuramente saprete aiutarmi a dare una valida risposta. 1.Per quale motivo con tutte le strutture private che faticosamente vengono gestite sul territorio laziale i Campionati Regionali S.O sono stati assegnati al C.I. Lancieri di Montebello?Per ridare lustro ad una fantastica struttura o per per uno scambio di favori tra Comitato Regionale (che a breve sposterà la sua sede all'interno dell'ippodromo) e lo stesso C.I.? 2.Per quale motivo è stato modificato il programma del Campionato abbassandone le altezze di 5 cm?Per una reale riduzione-mancanza di montepremi o per la paura del rischio di un flop clamoroso,visto e considerato l'appello fatto da addetti ai lavori cavalieri e istruttori sulla difficoltà e l'inadeguatezza dei campi della struttura? 3.Per quale motivo vengono istituite cariche di selezionatori e tecnici dei ponies,junior,young rider se poi si deve ricorrere ai consigli del commissario tecnico federale?Per un motivo solo tecnico e prettamente sportivo o perché così facendo molti si lavano le mani aggiustando le cose come meglio credono? 4.Per quale motivo molti ruoli federali-regionali vengono affidati sempre agli stessi personaggi?Per una instancabile voglia e abnegazione lavorativa di questi individui o perché più la "loggia" è stretta e più facile è metterla in ordine? Convinto di una vostra collaborazione nel chiarimento dei miei interrogativi vi ringrazio anticipatamente Meditate gente meditate.......


Post del : 04/05/2014 19:45:06 postato da : SAVE THE CEF

COMUNICATO DEL 04.05.2014 Abbiamo cercato in questi ultimi due mesi di seguire una linea di collaborazione con gli organi federali cosi' come indicato dal presidente del CONI Dott. Malago' per la riapertura del Centro Equestre Federale. Tramite l'ANCCE e con discutibili responsabili della Federazione (gli stessi che hanno gestito il centro negli ultimi anni con il risultato che e' sotto gli occhi di tutti) abbiamo fatto sopralluoghi e richiesto preventivi al fine di recuperare il recuperabile ed organizzare al meglio la gara prevista a metà Maggio creando anche cosi uno spiraglio per una eventuale riapertura. Ovviamente il tutto a carico dell'ANCCE con la collaborazione di volontari di SAVE THE CEF. Risultato??? Un bluff assoluto. Ci hanno preso in giro giocando a rimpiattino che ad oggi e' lo sport piu' praticato all'interno delle istituzioni statali. Adesso sembra che il rimpiattino e' arrivato a tale "Amministratore delegato della Coni Servizi " che ha posto il suo veto per la riapertura del cef in quanto la "sua" societa' vanta un credito di 2 milioni di euro per i danni procurati dalla fise alle strutture del centro. Ed allora che fanno i nostri Signori Federali? Per adesso si nascondono dietro le scrivanie e non hanno nemmeno il buon gusto e l'educazione di rispondere ufficialmente al nostro movimento per spiegare le ragioni e motivare questo rimpallo strategico. Ci sembra che troppi interessi paralleli siano di intralcio ad un piano di risanamento e nessuno di questi Signori abbia la voglia di sedersi con il Coni, la Coni Servizi, la Fise ecc . Quindi il nostro Comitato riprendera' la sua azione di denunzia di tutte le omissioni e reticenze cercando nel contempo interlocutori piu' affidabili.


Post del : 29/04/2014 08:59:16 postato da : massimo arcioni

A ROMA IL 12 MAGGIO ORE 15,30 PRESSO ReD RISTORANT AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - CONVEGNO PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE NUOVE IDEE PER LA FISE DAL TITOLO "FISE, L'ESIGENZA DI UNA RIFORMA" - IL PROBLEMA DELLA NON RAPPRESENTANZA DEGLI ELETTI E LA QUESTIONE DEL VOTO E DELLE DELEGHE- I° INCONTRO SIETE TUTTI INVITATI A PARTECIPARE


Post del : 07/04/2014 19:12:42 postato da : Marco SALVATORI

.... LA SENTENZA HA FATTO CLAMORE NON SOLO NEGLI AMBIENTI FISE .... da www.centrostudisport.it TNAS: Uno “strano” accordo conciliativo tra Garcia e la FISE Nella prima udienza della controversia tra Juan Carlos Garcia e la Federazione Italiana Sport Equestri, svoltasi dinanzi al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, le parti hanno raggiunto un accordo conciliativo. Il Collegio arbitrale (Avv. Gabriella Palmieri, Presidente; Avv. Guido Cecinelli e Prof. Avv. Maurizio Benincasa) ha preso atto della conciliazione avvenuta valutandola in conformità ai principi e alle norme dell’ordinamento sportivo e del Codice TNAS (art.4, comma1). Nell’accordo Garcia si impegna a versare entro il 30 aprile 2014 la somma complessiva relativa ai premi ricevuti (Euro 4.167,33), ad ospitare a proprie spese presso la sua scuderia due cavalieri delle categorie giovanili con i rispettivi cavalli di interesse federale per uno stage di 15 giorni, a rendersi disponibile per 10 giornate formative sul salto ostacoli presso i Comitati Regionali FISE, a farsi carico delle intere spese legali e amministrative dell’arbitrato, accettando la scadenza della sanzione al 17 aprile 2014. L’istanza riguardava la riforma della sentenza n. 1/14, depositata dalla Commissione Federale di Appello l’11 febbraio 2014 con cui,in parziale riforma della decisione del Giudice Sportivo Nazionale, il ricorrente era stato condannato al pagamento dell’ammenda di € 3.000,00 e alla sospensione di mesi sei dall’attività agonistica, ferma la squalifica dai concorsi nazionali e la restituzione dei premi vinti. La Procura Federale aveva accusato il 14 ottobre 2013 il ricorrente di aver partecipato a due concorsi ippici FISE tenutisi presso le strutture del GESE di Bologna nei mesi di novembre e dicembre 2012 con il cavallo Prince de la Mare e, tuttavia, iscrivendo alle manifestazioni – singolarmente intese – due cavalli diversi da quello montato, ovvero Opinion W e Prince Jelko. Sulla soluzione transattiva accettata dalla FISE non possono che sorgere alcune perplessità. Si chiude infatti con un “accordo transattivo” davanti al TNAS il reiterato illecito disciplinare commesso dal cavaliere di fama mondiale Juan Carlos Garcia. La Federazione italiana sport equestri che in due gradi di giudizio interni aveva sanzionato il cavaliere per aver sostituito i cavalli durante due competizioni nazionali di salto ostacoli, rivede la sua posizione, sottoscrivendo con una formula transattiva la non applicazione della sanzione della sospensione dall’attività sportiva al Cavaliere ed offrendogli finanche l’opportunità di collaborare con i Comitati regionali per la formazione degli atleti, affidandogli peraltro due atleti juniores. La decisione federale appare unica nel suo genere e senza precedenti. In totale opposizione ai principi sanciti dall’Ordinamento sportivo ed in particolare dalle Carte federali, in palese contrasto con i propri organi giudicanti, non soltanto il Cavaliere ha avuto un trattamento di assoluto favore nel non subire la sospensione, ma ha perfino ottenuto l’opportunità di una collaborazione con il settore formativo federale, così da poter ampliare la propria notorietà in ambito federale.


Post del : 27/03/2014 18:12:39 postato da : massimo arcioni

Carissimi tesserati ed appassionati, le ultime vicissitudini Federali ed il relativo Commissariamento, ci hanno spinto a cercare di riunirci per scambiare esperienze ed idee. Siamo un nutrito gruppo di tesserati ed operatori in tutti i settori equestri, ci incontriamo sulla pagina Facebook “Fise Elezioni 2013”, "Un cavallo in Famiglia" , Cef e Chavalier, dove abbiamo cominciato i lavori per stilare un programma rivoluzionario e condiviso per far si’ che quella che uscirà dalle prossime elezioni sia veramente una “ Fise culturalmente rinnovata , flessibile e veloce”. Non abbiamo ancora parlato delle persone che dovranno ricoprire le cariche federali e non vogliamo farlo, per il momento. Lo scopo è quello di presentare un nuovo modo di pensare la Federazione e attraverso la presentazione di progetti da parte di tutti, preparare una piattaforma programmatica perche’ tutti possano avere i frutti di quanto hanno seminato. Insomma l'idea è quella di costruire un Programma Elettorale dal basso, fortemente condiviso e che tocchi tutti e tutte le attività federali. Il sito che abbiamo predisposto è www.fiseelezioni2013.it , chiunque può visionarlo ma solo chi si registra può redigere un progetto su una scheda opportunamente predisposta. A Maggio tutti voteranno i migliori progetti che andranno a comporre il programma elettorale. Abbiamo individuato 6 aree strategiche nelle quali far confluire i nostri progetti, dalla pagina del Gruppo Fise elezioni 2013 si può scaricare la presentazione in Power Point del programma di massima, mancano ancora i progetti pervenuti. Abbiamo intenzione di programmare un incontro in Calabria per presentare il programma ma anche per discutere ed integrare. Possiamo sentirci su Facebbok, basta richiedere l’iscrizione alla nostra pagina. A presto.


Leggi Tutti i Post